Le lezioni della Libera Scuola di Storia dell’Arte saranno tenute da membri dell’Associazione Culturale Rabisch, di cui la scuola fa parte.

  • Giacomo Alberto Calogero
    Dopo aver conseguito la laurea triennale presso la presso la Facoltà di Lettere Filosofia dell'Università di Catania (2006), si è iscritto all’Università di Bologna, dove ha ottenuto la laurea specialistica in Storia dell'Arte (2010) e il dottorato di ricerca in Storia dell'Arte e Archeologia (2014); Dal 2010 collabora attivamente agli insegnamenti di Storia dell'arte Medievale e Moderna, presso la stessa Università di Bologna. Sempre dal 2010, si occupa di ricerca e didattica ai Musei Civici d'Arte Antica di Bologna. Nel corso del 2013 è stato chercheur presso l’Institut National du Patrimoine (INP) a Parigi. Ha preso parte a convegni e giornate di studio e collaborato alla stesura di numerosi cataloghi di mostre. Ha inoltre all’attivo un buon numero di pubblicazioni scientifiche su riviste di livello internazionale. Ha ideato e realizzato il sito <http://www.romanico-emiliaromagna.com>. Svolge visite guidate a musei, mostre temporanee e luoghi di interesse di tutte le epoche storico-artistiche, con una speciale predilezione per l'arte medievale e moderna.

  • Paolo Cova
    Presso l'Università di Bologna ha conseguito: laurea in DAMS Arte (2004); la specializzazione (2009); il dottorato di ricerca in Storia dell'Arte (2012); è inoltre cultore della materia in Storia dell'Arte Medievale. Dal 2006 si occupa di ricerca e didattica ai Musei Civici d'Arte Antica di Bologna. Nel 2013 ha svolto un periodo di ricerca a Los Angeles presso il J. Paul Getty Museum e la UCLA. Ha insegnato History of Architecture al centro universitario statunitense CIEE di Ferrara. Dal 2014 ha collaborato con Ballandi Arts, Rai Storia e Sky Arte nella realizzazione dei programmi televisivi “Potere e bellezza” e “Siamo in un paese meraviglioso”. Negli anni ha vinto diverse borse di studio, ha all'attivo l'organizzazione di numerose esposizioni e la partecipazione a pubblicazioni e convegni, anche internazionali. Ha ideato e realizzato il sito <http://www.romanico-emiliaromagna.com>. Si è sempre impegnato a vari livelli e per differenti fasce di pubblico nell'attività didattica, sia in ambito museale, sia attraverso visite guidate in svariati luoghi d'Italia, su monumenti e opere d'arte di tutte le epoche.

  • Alessio Costarelli
    Conseguita nel 2013 la Laurea Triennale in Lettere Classiche e nel 2016 la Laurea Magistrale in Arti Visive presso l’Università di Bologna, nel maggio 2021 ha conseguito il Dottorato di Ricerca in Storia dell’Arte (XXXIII ciclo); attualmente è Assegnista di Ricerca presso il Dipartimento delle Arti dell’Università di Bologna. Ha pubblicato articoli e contributi d’arte ed architettura su riviste, cataloghi ed alcuni volumi collettivi, cui si aggiungano due voci del Dizionario Biografico degli Italiani dedicate ad architetti neoclassici e diverse partecipazioni a convegni nazionali ed internazionali. Dal 2019 Cultore della Materia per il SSD ICAR/18 – Storia dell’Architettura e dal 2020 membro permanente del Comitato di Redazione della rivisita di studi locali «Strenna Storica Bolognese», i suoi principali interessi di ricerca spaziano dalla storia della scultura, dell’architettura e dell’incisione tra XVIII e XIX secolo, alla pittura italiana dell’Ottocento ed all’architettura gotica, con particolare attenzione alla cultura figurativa bolognese ed alle figure di Antonio Canova e Vincent van Gogh. Dalle sue tesi ha tratto due monografie (Democrito Gandolfi, Trento 2020; Canova e gli Inglesi, Cinisello Balsamo 2022) e nel 2018 ha curato per la Bononia University Press un volume di ricerche interdisciplinari sul tema del legame tra Giustizia e Pace, patrocinato dall’Ateneo bolognese e presentato a Bologna ed all’Università di Perugia.

  • Pasquale Fameli
    Dopo aver conseguito la laurea triennale in Lettere moderne (2010) e la laurea magistrale in Arti Visive all’Università di Bologna (2012), ha frequentato la Scuola di Specializzazione in Beni Storico Artistici (2013-2014) ed è è dottore di ricerca in Arti visive performative e mediali presso l’Università di Bologna. Professore a contratto presso il Dipartimento di Beni Culturali e assegnista di ricerca presso il Dipartimento delle Arti dello stesso ateneo svolge le sue ricerche nell’ambito della storia, della teoria e della critica d’arte contemporanea. Specializzato in Beni storico artistici, è responsabile scientifico del Centro Arti Opificio Siri di Terni. Ha preso parte a numerosi convegni scientifici nazionali e internazionali, ha curato mostre presso varie istituzioni museali e gallerie private italiane e ha pubblicato saggi in libri, cataloghi e riviste scientifiche. I suoi interessi vertono attualmente sulle pratiche artistiche degli anni Settanta, sulle esperienze verbo-visive del secondo Novecento e sui rapporti tra arte e nuovi media.

  • Ilaria Negretti
    Nata a Bologna, si è laureata in Conservazione dei Beni Culturali all’Università di Bologna, sede di Ravenna, con una tesi dedicata agli artisti vitaleschi bolognesi attivi nelle Marche.
    Nel 2007 si è diplomata alla Scuola di Archivistica, Paleografia e Diplomatica, presso l’Archivio di Stato di Modena, mentre nel 2009 si è specializzata a Bologna in Storia dell’Arte Medievale e Moderna.
    Dal 2005 collabora con i Musei Civici d’Arte Antica di Bologna, occupandosi dell’archivio del già disciolto Ente Bolognese Manifestazioni Artistiche e di ricerca e didattica per adulti e scuole. Sempre presso lo stesso istituto ha partecipato alla realizzazione di numerose esposizioni temporanee.
    Nel 2008 ha svolto il ruolo di tutor per gli insegnamenti di letteratura italiana, di storia e di filosofia, presso la Fondazione Elide Malavasi e dal 2012 collabora con numerose Soprintendenze del territorio emiliano. Ha ideato e realizzato il sito <http://www.romanico-emiliaromagna.com>.
    E' docente a Ecipar I mestieri della bellezza per la materia di patrimonio artistico e letterario.

  • Claudia D’Angelo
    Ha conseguito presso l'Università di Bologna la laurea triennale in DAMS Arte (2007), la laurea magistrale in Storia dell'Arte (2009) e il dottorato di ricerca in Storia dell'Arte e Archeologia (2015); collabora alla didattica degli insegnamenti di Storia dell'arte contemporanea, Tecniche dell’Arte contemporanea e Fenomenologia degli Stili della stessa Università, presso il polo scientifico di Bologna e di Rimini. Nell'anno accademico 2013-14 è stata Visiting PhD presso l’Harvard University (USA), dove ha svolto un periodo di ricerca e partecipato al gruppo di lavoro del Film and Visual Studies Program. Ha preso parte a convegni e giornate di studio. Ha lavorato per diversi anni presso il Dipartimento educativo della Fondazione Puglisi Cosentino per l'Arte e svolge visite guidate a musei, mostre temporanee e luoghi di interesse di tutte le epoche storico-artistiche, con una speciale predilezione per l'arte contemporanea e i suoi linguaggi.

 

News

L’Associazione Culturale Rabisch, in sinergia con la prestigiosa Fondazione Casa Lyda Borelli, dopo il successo degli anni passati, propone al pubblico l’ottava edizione della Libera Scuola di Storia dell’Arte per raccontare questa affascinante disciplina in maniera chiara e coinvolgente, con salde radici nella tradizione, ma innovativa da diversi punti di vista.
Per introdurvi al nostro NUOVO programma e presentarci, vi invitiamo all’Open day della Scuola che si terrà SABATO 15 OTTOBRE dalle 18.00 alle 20.00 presso la Casa Lyda Borelli (Bologna, via Saragozza, 236).
Al termine della presentazione, avremo il piacere di offrirvi un piccolo rinfresco e seguirà una visita guidata (con frizzanti aneddoti su attrici e attori) al giardino, ai monumenti della Casa Lyda Borelli e soprattutto per la prima volta alla nuova e rinata dépendance, a cura di Alberto Beltramo. Evento libero, gratuito, aperto a tutti
Vi aspettiamo!

Per info circa le modalità di partecipazione, costi e iscrizioni contattateci al numero 348 7195229 o via e-mail email